Martedì, 07 Settembre 2010 11:03

Tropea Film Festival

Scritto da Alessia Grasso
Vota questo articolo
(2 Voti)
[CINEMACITTA’]

Alessia_GrassoiDite la verità! Ci saranno stati giorni di ozio in questo caldo agosto, dove le vostre menti si saranno rilassate di fronte ad un bel film o ad una lunga serie televisiva; magari di quelle già viste, ma piacevolmente rivisitate. C'è da pensare che perfino il Cinema stesso abbia chiuso le sue porte, andando in ferie.

Eppure lungo il nostro percorso estivo, è stato il Tropea Film Festival ad allietarci, regalandoci lunghi momenti di vero cinema, in compagnia di un Premio Oscar ben osannato: Giuseppe Tornatore.
Il Tropea Film festival, tenutosi dal 17 al 23 Agosto, con un Dopofestival prolungatosi fino al 25,Img1 è giunto alla sua IV edizione, trovando un vero successo di pubblico e di professionisti del settore, che si sono incontrati nel perfetto sfondo del Teatro del Porto, una struttura dove d'estate si svolgono le più importanti manifestazioni culturali.
Estremamente suggestivo, il Teatro del Porto si è presentato a noi totalmente all'aperto e circondato dal mare, con il meraviglioso panorama della costa Calabrese: munito di un'ottima acustica, l'anfiteatro ha anche omaggiato con due grandi immagini laterali, le icone che tutt'oggi simboleggiano il cinema, Marcello Mastroianni e Anna Magnani.
Promossa dall'associazione culturale Tropeana, la rassegna è frutto di Bruno Cimino, presidente e direttore artistico, insieme all'importante collaborazione della responsabile dell'ufficio stampa e delle pubbliche relazioni Bruna Fiorentino.

Img3Una selezione notevole quest'anno al Festival di Tropea, che ha raccolto a sé pellicole dal profondo valore artistico in ben 30 opere di cui 5 lungometraggi, elogiando sotto diversi punti di vista la nostra cara settima arte: degno di nota il vincitore per la miglior regia lungometraggio, Rocco Papaleo con Basilicata Coast to Coast che ha visto anche la vittoria di Giovanna Mezzogiorno come migliore attrice protagonista.
Tanti altri i titoli vincitori e le menzioni speciali, nelle serate del Festival che sono state condotte da Jeff Bifano e Claudia G. Moretti, intrattenendo il pubblico con diversi eventi, come le serate dedicate ai cartoni animati.
Cartoon Network e Boomerang, canali tematici per i ragazzi, hanno di fatti partecipato alle Notti dei Cartoni, presentando classici come Garfield, il simpatico gatto arancione nato dalla creatività di Jim Davis, fino all'episodio della serie animata Ben 10: Forza Aliena, che narra di un ragazzo supereroe alle prese con le minacce aliene contro il pianeta.
Tra gli ospiti anche il calabrese Frank Amore, attore teatrale che ha presentato fuori concorso il suo film d'esordio La canzone della notte per la regia di Giovanni Pianigiani e il cabarettista reggino Rocco Barbaro, che ha divertito l'intero anfiteatro attraverso le sue esilaranti battute.

Eppure, la vera presenza che ha monopolizzato l'intero Festival di Tropea è stata quella del regista Giuseppe Tornatore, omaggiato con il premio Tropea Film Festival 2010 che a sua detta è stato preferito alla solita quanto scontata etichetta da “Premio alla carriera”. l regista Siciliano, ultimamente osannato ma anche “criticato” per il suo Baarìa, ha spiegato com'è stato importante per lui fare i film che ha da sempre desiderato, senza scendere ad alcuni compromessi, seppur questo abbia determinato il ristretto numero delle opere create lungo la sua carriera.

Ringraziando il Festival, Tornatore non solo ha elogiato l'ambiente e lo staff tecnico che ha dimostrato la sua bravura e la sua professionalità, ma ha anche dichiarato: “Finchè ci saranno questi posti, questo pubblico, queste rassegne, avrà ancora senso continuare a fare questo mestiere”.
L'importante presenza del regista ha, perciò, determinato il successo di una rassegna pronta per la sua V edizione, tra mare e divertimento vacanziero.
Se cercate quindi il cinema, anche in un desolato Agosto, sapete benissimo dove andare.Img2

Vincitori:

Miglior Regia Lungometraggio
Basilicata Coast to Coast
(regia Rocco Papaleo)

Miglior Regia Cortometraggio
Uerra (regia Paolo Sassanelli)

Migliore Attore Protagonista Lungometraggio
Claudio Salvato (“Non te ne andare”)

Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio
Giovanna Mezzogiorno (“Basilicata Coast to Coast”)

Migliore Attore Protagonista Cortometraggio
Marco Di Bella (“Il Limite”)

Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio
Piera Degli Espositi (“L'altra Metà”)

Migliore Sceneggiatura Lungometraggio
Valerio D'Annunzio (“Aria”)

Migliore Sceneggiatura Cortometraggio
Mimmo Mancini e Pietro Albino Di Pasquale (“U'SU”)

Migliore Colonna Sonora Originale
Giovanni Allevi (”Aria”)

Alessia Grasso

Letto 1772 volte