Giovedì, 22 Settembre 2011 10:55

I fiori gelidi di Christopher Kane

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
[DIMODA & DEMODE’]

ileniapolsinelliSi è appena conclusa, care Fashion Victim, la Settimana della Moda di Londra che dal 16 al 20 settembre ha presentato le tendenze della primavera-estate del prossimo anno.

In passerella icone del panorama britannico come Vivienne Westwood e Paul Smith, ma anche nomi meno noti al pubblico italiano, spesso giovani che hanno già alle spalle quasi un decennio di carriera. E' il caso di Christopher Kane, stilista di origini scozzesi nato nel 1982. Fu notato a suo tempo da Donatella Versace dopo aver vinto nel 2005 il  fiori_kaneLancôme Colour Award e nel 2006 il titolo di New British Designer of the year.
L'amore per i dettagli di cui parla in numerose interviste è innegabile e caratterizza la nuova collezione.
Lo stilista che ora come base degli abiti sceglie quadri o pizzi fluo questa volta ha preferito microdecorazioni che imitano i petali di fiori, motivi che sbocciano su vestiti da sera semitrasparenti e decorano gonne da indossare durante il giorno.
Non osa, il pupillo di Donatella Versace, si potrebbe pensare. Forse non eccede nelle linee, pulite e impeccabili, ma gioca con le nuances.
Le tinte che prevalgono sono fredde, dal bianco al celeste sino al metallizzato, colori incredibilmente asettici per una collezione estiva. Le trame impercettibili e sobrie, i tagli geometrici e le rarissime macchie pastello sono petali su un fondo grigio. Sobrio, fin troppo...

Sofia Mattioli

Letto 2538 volte