Mercoledì, 15 Luglio 2020 14:10

DJSTIVO, il nuovo EP si intitola "Tranquillo" In evidenza

Scritto da Martina Panunzio
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il progetto DJSTIVO nasce a Ferrara da quattro ragazzi, Riccardo Sindona, Lorenzo Locorotondo, Marco Conti e Pietro Vicentini, che hanno iniziato con la musica strumentale per poi evolversi e differenziarsi con melodie che vanno dal jazz alla trap. Il 3 luglio è uscito il loro nuovo EP dal titolo Tranquillo, cinque tracce prodotte, mixate e masterizzate da Stefano “Natty Dub” Casalis e pubblicato per Totally Imported.

Iniziamo con le presentazioni: come nasce il progetto DJSTIVO e come si colloca nel panorama musicale attuale?

Ciao! I DJSTIVO sono nati casualmente in un pomeriggio di due estati fa, dovevamo registrare una cover di Pat Metheny riarrangiata in chiave trap ☺. Ci siamo trovati bene a suonare insieme e così abbiamo continuato a lavorare su composizioni nostre. Non è facile collocarci nel panorama musicale attuale, la nostra musica prende ispirazione da diverse correnti, partendo dalla musica jazz fino alla trap passando per l’hip hop e il lo-fi.

Il vostro percorso è caratterizzato da una continua ricerca musicale. Quali sono i due artisti (uno italiano e uno straniero) che vi hanno accompagnati nella definizione di una vostra identità musicale?

Pino Daniele e Kaytranada.

“Tranquillo” è il vostro nuovo EP, uscito il 3 luglio per Totally Imported e prodotto da Natty Dub dei Funk Shui Project. Qual è la sua storia?

Abbiamo conosciuto Ste (Natty Dub) lo scorso settembre e gli abbiamo subito chiesto se voleva lavorare con noi alla produzione di alcuni brani che avevamo e suonavamo già live. Con lui abbiamo lavorato alla produzione e definizione del sound in modo che fosse confezionato ad hoc per un’uscita discografica. Abbiamo lavorato tra Bologna e Torino e siamo riusciti a chiudere i master poco prima dell’inizio del lockdown.

djstivo1 compressed

Nell’artwork, realizzato dall’illustratore Vaps, è rappresentato un uomo senza volto seduto sul letto e circondato da una molteplicità di oggetti. Qual è il concept che ha generato questa copertina?

Abbiamo fatto ascoltare le tracce a Vaps e gli abbiamo lasciato carta bianca su cosa dovesse disegnare, ci piace molto come lavora e volevamo il suo stile ma senza dargli dei paletti. Ne è risultato l’artwork del disco, a cui abbiamo aggiunto successivamente molti particolari caratteristici di ognuno di noi, che sono stati poi spiegati e rivelati nella nostra pagina Instagram.

L’EP è stato anticipato dall’omonimo singolo, un brano nato come strumentale e poi arricchito dalla parte testuale. Com’è avvenuto questo passaggio? 

È avvenuto in maniera naturale, anche grazie all’intervento di Natty Dub a cui sembrava mancasse qualcosa per completare la canzone, in questo Riccardo si è rivelato essere un ottimo cantante e autore oltre che chitarrista.

Questo è un momento molto difficile per la musica e per l’arte in generale, ma pian piano qualcosa si sta muovendo. Avete già qualcosa in programma per quest’ultima parte del 2020?

Sì, stiamo definendo alcune date per l’autunno. Presto saprete dove trovarci!

 

 

ASCOLTA "TRANQUILLO"

imgserver

fb.png   insta.png  yt.png Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 680 volte