Stampa questa pagina
Venerdì, 03 Giugno 2011 08:53

MODA & RICICLO_ Questioni Tissue Lab

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

31-05_moda_giordanaabratis_img7The horn of punk è il nome della performance, tributo ad Alexander McQueen, di Giordana Abratis. Nell’ultima sera del MArteLive ad esibirsi sulla scena della sala Momotombo c’è atto l’assolo della modella-ballerina del marchio Tissue Lab.


E per i non esperti, chi è Alexander McQueen? Si tratta dello stilista  scomparso lo scorso anno a Londra, probabilmente suicida. Il mondo della moda con lui ha perso uno dei protagonisti più geniali, come riconosce perfino Giorgio Armani, e trasgressivi, come ricorda Mario Boselli, presidente della Camera della Moda
I31-05_moda_giordanaabratis_img8taliana.
Un talento che sarà ricordato anche per il suo stile “gotico” degli ultimi tempi e per gli show mac
abri con cui amava presentare le sue collezioni. Un designer, che ha sorpreso lo star system con le sue sfilate, definite dalla stampa «medievali» e «inquietanti».
A fare il suo ingresso in scena una mannequin con un cappello realizzato con lo scheletro di un ombrello dismesso. Una gonna fatta di buste della mondezza. Come un pudicissimo spogliarello la modella si sveste per rivelarci un nuovo abito. Uno sotto l’altro pian piano ci vengono svelati i tre modelli indossati dall’artista che in una danza robotica mette in scena l’arte della Abratis.
I suoi abiti sono a base di ‘riciclo’, con l’intento di associare tessuti con materiali apparentemente lontani ed opposti rispetto alle eventuali ‘regole della moda’. Insomma la Abratis si diverte a declinare la sua arte in svariati modi che vanno dal ‘punk’ ai colori passando dal prêt-à-porter.

Gabriella Radano
Foto di Sabrina Pic

Letto 2481 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Giugno 2011 21:54
Gabriella Radano

Ultimi da Gabriella Radano

Articoli correlati (da tag)

Galleria immagini