Martedì, 21 Dicembre 2010 13:47

PolvereViola sì, ma Cortese…

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
[MUSICA]

20101212-DSC_3430_copyROMA- Piacevole sorpresa sabato 11 dicembre scoprire che ad apertura del concerto di Pier Cortese al Dimmi di Sì di San Lorenzo abbiamo trovato una nostra vecchia conoscenza, i Violapolvere.

Freddina la serata semi invernale di questo inizio dicembre, eppure le atmosfere all’interno del locale si sono scaldate presto. Sound semiacustico in questa versione unplugged del gruppo pop rock dalle atmosfere elettroniche che abbiamo incontrato al Premio Lunezia 2010.
Non si può non sognare quando si ascolta la voce di Luca Latini che intona canzoni che si imparano ad amare sin dal primo ascolto. La precisione tecnica del supporto digitale è totalmente rispettata 20101212-DSC_3429_copydalle evoluzioni vocali dal vivo, che trovano un agile supporto nella nuova pedaliera elettronica che fa uscire dal microfono del front man voce e suoni sempre diversi.
Set elettroacustico sperimentale molto morbido con l’armonia musicale di Max Pescosolido, il fondo ritmico di Ivan Cacace alle percussioni e il riff di basso elettrico di Giacomo Citro ad accompagnare la melodia.

Scaletta forse troppo breve per non lasciare un po’ di senso di scontentezza diffusa, forse per la gioia irrefrenabile del fan club che ballava e cantava a squarciagola sporcando un po’ il suono energico eppure intimo che usciva dalle casse del locale, ma soprattutto perché cominciare ad ascoltarli anche in questa versione inedita e accattivante, ha bisogno di tempo per decantare, proprio come un buon rosso forte e fruttato, dal retrogusto di viola del pensiero.
E invece, una birra è dovuta bastare: frizzante, energica birra invernale quella che ha accompagnato questo live unplugged, mix di canzoni del primo album e del secondo album ancora non edito, Distanze, per un totale di cinque canzoni: “Cuore di cristallo”, “Feel Happy”, “Come Robinson”, “Non ha senso”, “Molecole”.
La musica è qualcosa che tu fai perché ti piace farla e la vivi in maniere serena, senza dover dimostrare niente a nessuno”, ha dichiarato Giacomo Citro durante l’intervista rilasciata dai Violapolvere nella diretta del programma Hit Chart di Radio Luiss, fatta con Samantha Suriani (autrice), Denise D’Angelilli (conduttrice) e Daniele Persichini (regia), lo scorso venerdì 10 dicembre.


Non possiamo che essere d’accordo con lui e sottolineare quanto il divenire “famosi” sia solo una naturale e logica conseguenza dell’amore per la musica e del cercare di farla bene.
Ho già deciso di cambiare direzione” recita il testo di “Non ha senso”, e dopo il tentativo di Luca Latini di partecipare alla kermesse nazionale più osannata della storia musicale del nostro Paese 20101212-DSC_3470_copy(Festival di Sanremo) con il pezzo intitolato “Ora che vivo sulla Luna” (che speriamo vivamente trovi posto anche nell’album di prossima uscita del gruppo), i Violapolvere aspettano che li scaldi il sole di un meritato successo. A noi, ancora una volta, non resta che goderci la loro musica coprendo di “sogni violapolvere” l’attesa di ascoltarli di nuovo dal vivo…

P.S. Il “mio” live di Pier Cortese è finito piuttosto presto, lasciandomi piuttosto perplessa. Non mi ha entusiasmato questo nuovo progetto di sperimentazione presentato, che prevede una forte interazione tra iPhone, MacBook e strumenti musicali. Probabilmente ha bisogno di rodare ancora un pochino, per capire quale è la giusta direzione che dovrà prendere la sua musica tendenzialmente melodica e intimistica. Interessante, sicuramente, e lodevole anche, il tentativo di provare ad evolversi chiamando in causa nuove tecnologie. Dice Pier sul suo MySpace: “Cambiare rotta, cambiare traiettorie, cambiare abitudini [dal] la vita che ho davanti, che voglio diversa da quella di oggi. Chi può dire se migliore o peggiore, solo diversa. E il presente deve diventare passato al più presto, cadendo come una stella, in silenzio. Niente altro so, se non che questo passaggio sarà un volo, un volo che non conosco”. Aspettiamo di capire anche noi.

Edyth Cristofaro
Foto di Federico Ugolini

Letto 3663 volte Ultima modifica il Mercoledì, 22 Dicembre 2010 13:13