Martedì, 12 Luglio 2011 21:22

Luca Bussoletti_ Il Cantacronache

Scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)

covercantacronache1Dieci tracce tra rock, pop e cantautorato impegnato eppure dall’apparenza scanzonata. Il Cantacronache di Luca Bussoletti è un progetto interessante, godibile, sufficientemente orecchiabile pur essendo, allo stesso tempo, ricco di spunti sociali e umani.

Il Cantacronache, distribuito con Il Fatto Quotidiano e acquistabile on line dal sito ufficiale della rivista dal 24 maggio, ha anche una causa umanitaria di fondo che lo spinge fortemente in avanti: il ricavato delle vendite del disco saranno devolute totalmente ad Amnesty International (sezione italiana). Ma non è questo il valore aggiunto del progetto.
La voce del Premio Nobel Dario Fo (in un brano contro le mine antiuomo: “Il numero delle mine antiuomo che vengono collocate ogni anno nel mondo supera il 1.000.000… Gli ordigni neutralizzati ogni anno nelle operazioni di sminamento non sono più di 200.000… Il 30% delle vittime delle mine antiuomo sono bambini. Bambine e bambini”) e dell’attore Ascanio Celestini (che si cimenta in un monologo sul tema dei cassaintegrati dell’Alitalia) completano a dovere il messaggio musicale di Bussoletti e lo condiscono di un senso di missione recondito ed originale.
Musica d’impegno che è anche sentimento, rock che si ammorbidisce nelle note melodiche della chitarra elettrica. Riff pop che si intromette tra le parole mai banali, che denotano una forte sensibilità sociale che non guasta affatto. Costante ed indispensabile impegno culturale, sociale e civile. Arrangiamenti interessanti, forse non particolarmente innovativi, ma in grado di coinvolgere, e di mettere in luce i testi, sovrani indiscussi della questione.
Bussoletti cantore del dolore, dell’amore e dell’umana caducità, rimanda l’ascoltatore alla sua anima con maestria, tatto, eleganza e lirismo poetico. Intimista quanto basta, aggraziato eppure anche fortemente diretto e polemico quando serve, Bussoletti con questo nuovo lavoro non delude le aspettative del suo pubblico, dimostrando ancora una volta che i giovani di oggi sono molto meno bamboccioni di quanto ci vogliono far credere.

Nota di Merito: quando toglierete il disco dal supporto di cartone che lo ospita, vi salterà agli occhi un triangolo rosso con la scritta ATTENZIONE! in alto; sotto: “I testi di questo disco potrebbero avere un senso”. Geniale!

TRACKLIST:
1.   A spasso col mio cane
2.   La sindrome di Peter Pan
3.   A solo un metro FEAT. Dario Fo
4.   Patrizio l’emigrante
5.   C’era una volta un re
6.   Buon Natale
7.   Corinna
8.   Mi amo
9.   Quando diventi acqua
10. Tutti giù per aria + L’aereo di carta FEAT. Ascanio Celestini

Edyth Cristofaro

Letto 2559 volte